Articoli con tag: Bernardo Pacini

Dio ha perso una mano a briscola – poesie inedite di Bernardo Pacini

Dissociazione e trascendenza sono i due poli attraverso cui oscilla la parola di Bernardo Pacini. La sua poesia testimonia la separazione tra elemento ctonio, oscuramente energetico, e guida razionale, fino ad arrivare a ironici commiati del tipo «Buonanotte cani divisi dai padroni». Altre volte la dissociazione diventa intuizione di una dimensione “altra”, separata dalla razionalità intesa come capacità di quantificare. Tommaso Meozzi

Dio ha perso una mano a briscola – poesie inedite di Bernardo Pacini

Dissociazione e trascendenza sono i due poli attraverso cui oscilla la parola di Bernardo Pacini. La sua poesia testimonia la separazione tra elemento ctonio, oscuramente energetico, e guida razionale, fino ad arrivare a ironici commiati del tipo «Buonanotte cani divisi dai padroni». Altre volte la dissociazione diventa intuizione di una dimensione “altra”, separata dalla razionalità intesa come capacità di quantificare. Tommaso Meozzi

NIENTE È GHETTIZZATO ALL’INIZIO – inediti di Tommaso Meozzi

La poetica del Meozzi vuole essere un’annunciazione di un’alba prossima a venire, va alla ricerca del puro senso, invoca Chomsky per potersi liberare dalla nera astrazione della lingua, ed è per questo che azzarda, sperimenta. (Erminio Alberti)

NIENTE È GHETTIZZATO ALL’INIZIO – inediti di Tommaso Meozzi

La poetica del Meozzi vuole essere un’annunciazione di un’alba prossima a venire, va alla ricerca del puro senso, invoca Chomsky per potersi liberare dalla nera astrazione della lingua, ed è per questo che azzarda, sperimenta. (Erminio Alberti)