Massimiliano Russo – I racconti dell’albero rosso

PREFAZIONE

L’avventuriero dopo due giorni e otto notti giunse infine alla grotta Cherubina detentrice dei tesori di Uriele e altri angeli, sommersa da scuri oceani, formata da rocce friabili e spontanee pronte a crollare, esclusa dal cielo che per il resto è spesso comune. All’entrata e in conclusione, una roccia presentava un’epigrafe: La grotta non prende nome da ciò che contiene, straniero non ti conviene andare a cercare proprio qui, se cerchi monete d’oro zecchino troverai zecche d’oro affamate, con il dono della parola e impossibili da staccare
via, se cerchi acque sante e oli benedetti, troverai Benedetto l’olio, e Santa l’acqua e loro stanno insieme, e loro non vogliono essere disturbati. Se cerchi lame damascate e daghe impreziosite, ferendoti diverrai sterile e impotente, e come tale ti adatterai. Se non cerchi niente, niente troverai. Se invece, cerchi senza la presunzione di chi vuol dare e cambiare alle cose il nome, che la memoria non ti inganni straniero con ciò che già conosci, sarai fortunato e forse troverai nuove domande. L’avventuriero leggendo l’epigrafe si sentì beffeggiato, iniziò a dubitare che lì ci fosse un tesoro, iniziò a dubitare che lì ci fosse una caverna, pensò di aver letto il gioco di qualche ragazzino, e dopo tanta strada fatta tornò indietro. Non tentò neanche di entrare.

(Massimiliano Russo)

*

Per leggere una recensione andate a questo link
Per guardare il book trailer andate a
questo link

*

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: