“Ballabile terreo” di Laura Liberale (Edizioni D’if 2011) – estratto

NOTA

“(…) L’attualità della sentenza con cui il libro si squaderna è subito risolta in forma; il gioco ritmico è insieme uno scherzo triste sulla cadenza del nome della malattia, come di chi rimastica una parola quando non è sicuro di averla intesa bene o di averne davvero capito il significato. Di lì, però, dal primo impatto, la sensibilità si muove, riannodando il presente al passato, la morte incipiente alla morte già data; e oltre verso il futuro, in un intreccio che Shakespeare ha per sempre sigillato nel verso When we have shuffled off this mortal coil (…) Questa dinamica instabile tra immagine fissa e decorso della malattia ricondotto in racconto si chiude con un testo magnifico, al quale si rimanda il lettore con questo unico viatico: che la voce del padre, la voce che ci ha governato, diventa, in punto di morte, sanzione. L’ultima parola è quella di chi va via; a noi resta come un sentimento incerto: di amore, di rivalsa, di soffocato senso di ripulsa. L’ultima parola del morente è definitiva sentenza, per chi resta, di una condanna alla solitudine; chi va troverà, forse, la pace: Proteggi e pure chiedi protezione / mi esigi madre e psicopompo / che spenga in volto le spie paurose / e per te accenda / la verosimiglianza della quiete.

Giancarlo Alfano (su Ballabile terreo)

*

Per acquistare il libro andare a questo link

Per leggere una recensione andate a questo link

*

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: