Franz Krauspenhaar – Effe Kappa. Nuove poesie (anteprima)

Effe Kappa. Nuove poesie (Zona 2012)
di Franz Krauspenhaar
prefazione di Cristina Annino
postfazione di Teresa Caligiurie

*

A una prima lettura, sembra che l’intero far poesia di K sia drammatico, in quanto drammatica ne è l’origine: stupore e ribellione di fronte all’orrore del mondo. Poi, e velocemente, tutto si capovolge, il drammatico diventa la grammatica che definisce un mondo costruito da un ego spropositato che trancia via ogni fede precedente, fiducia, senso reale del tempo o regola di viaggio.
(Cristina Annino, dalla prefazione a Effekappa)

I giochi linguistici, mai fini a se stessi, sono presenti anche nei componimenti più tragici; le immagini si susseguono in asindeti e polisindeti con ritmi veloci che coinvolgono il lettore, per cui anche le metafore e le similitudini più azzardate diventano consuete. Il lessico è caratterizzato dall’accostamento di termini aulici, citazioni tronica riservata letterarie, espressioni del repertorio quotidiano e familiare. L’impianto stilistico e sintattico, denso di ripetizioni, rime interne, poliptoti e anafore, dunque, insieme all’incastrarsi organico di immagini e situazioni che paiono assurde e a tratti grottesche, in realtà è dettato dall’inconoscibilità e indomabilità della vita, che l’autore vuole raccontare con le armi della poesia.
(Teresa Caligiurie, dalla postfazione a Effekappa)

*

Per leggere una recensione clicca qui

Per acquistare il volume andate qui oppure qui

*

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...